fonte: www.pinterest.it

I rimedi casalinghi, sono da sempre considerai i migliori, sia per la loro efficacia, sia perche di origine naturale. Per evitare la caduta dei capelli conosciamo molti trucchi e consigli, mentre per stimolarne la crescita il campo si restringe: ecco, però, qualcuna delle soluzioni che potreste provare a casa con prodotti facilmente reperibili in una qualsiasi cucina.

Olio di cocco e aglio

L’olio di cocco, come quasi tutti gli oli, è una soluzione idratante e nutriente, nei confronti dei follicoli pilifri, mentre l’aglio è un antibatterico e antinfiammatorio, che provvede a impedire infiammazioni e la formazione di forfora, sul cuoio capelluto.

fonte: www.pinterest.it

Se facciamo bollire 10 spicchi d’aglio (puliti dagli strati esterni di pelle) in pochi cucchiai di olio di cocco, per qualche minuto, si filtra il tutto e si lascia stemperare leggermente finché non diventa sopportabilmente caldo, otterremo il nostro prodigioso unguento da applicare sui capelli 2 volte a settimana. Una volta versato sul cuoio capelluto, l’olio, va distribuito, massaggiando la testa, e lasciato in posa una notte, poi rimosso con un risciacquo con acqua tiepida, il mattino seguente.

Olio di oliva e curry

Entrambi queste sostanze sono ricche di vitamine, in grado di rinforzare la struttura pilifera ed evitare che i capelli si irrigidiscano o si spezzino.

fonte: www.pinterest.it

Prese 15-20 foglie di curry( ripulite dalle impurità) le si fanno bollire, con dell’olio di oliva, per 5 minuti. Una volta che la soluzione si è stemperata (deve essere calda, ma non eccessivamente), si filtra e la si sparge su tutta la chioma (radici e lunghezze), massaggiando per 5 minuti. Dopo 40 minuti, il tempo che l’olio agisca, si possono risciacquare i capelli, terminando cosi il trattamento, che può poi essere ripetuto fino a 3 volte a settimana.

Acqua al rosmarino

Il rosmarino ha proprietà capaci di rinforzare la struttura dei capelli, stimolando il bulbo pilifero, regolando la produzione di sebo e di forfora.

fonte: www.pinterest.it

In 1 litro d’acqua fate bollire 3-4 rametti di rosmarino, per 2-3 minuti, dopodiché si lascia raffreddare la soluzione, per 3 ore. Trascorso questo tempo si può filtrare l’acqua e la si può usare come risciacquo dopo uno shampoo: l’acqua al rosmarino agirà sulla chioma senza renderla appiccicaticcia e senza lasciare cattivi odori.

L’acqua al rosmarino può essere conservata fino a 3 giorni, in frigo e può essere usata ogni volta che si fa uno shampoo (2-3 volte a settimana mediamente).

Questo rimedio è sconsigliato su chiome bionde, dove potrebbe lasciare riflessi rossicci.

Leggi altri consigli pratici per adottare una buona, ma semplice, beauty routine:

Di Nene