fonte: www.pinterest.it

Per stress o per età, qualche capello grigio può compromettere l’integrità della tinta o il colore naturale dei propri capelli, per questo motivo è lecito pensare di “tagliare la testa al toro” colorando l’intera testa d’argento o cercare tinte in grado di coprire i segni della vecchiaia (leggi anche come Julia Fox ha ovviato al problema). Per facilitarvi nella decisione, vi proponiamo qualche interessante colorazione.

Biondo Cenere

fonte: www.pinterest.it

Se avete la pelle chiara e vi sta bene un sottotono freddo, una tinta molto speciale (di moda quest’anno) è il biondo cenere; con le sue sfumature tendenti platino, costituisce una buona copertura per il grigio, che non viene risaltato, ma gioca il suo ruolo fornendo riflessi e luce alla chioma.

Grigio Sfumato

fonte: www.pinterest.it

Se l’indecisione ci uccide, non bisogna rinunciare totalmente alla tinta: una sfumatura che dal nostro colore verso un grigio argentato, costituisce un perfetto connubio di tonalità e dona un aspetto ironico e chic.

Grigio Perla

fonte: www.pinterest.it

Anche conosciuto come “Biondo Perla“, poiché si tratta di una colorazione al limite di queste due tonalità: molto chiaro per essere grigio, ma troppo spento per essere biondo. Ne esce un tono freddo molto particolare e delicato, adatto a chi ha una carnagione chiara e una distribuzione regolare dei capelli.

Baby Light

fonte: www.pinterest.it

Una semplice decolorazione, di un paio di tonalità, diffusa su tutta la testa, può coprire il grigio, senza dover far uso di tinte. Il risultato sarà una chioma luminosa, vivace e giovanile

Mushroom Blonde

fonte: www.pinterest.it

Consiste in un gioco di sfumature che vanno dal castano medio, al biondo scuro, fino alle sfumature platino e grigie: questa tinta dinamica e variegata, consente di nascondere i capelli grigi tra le luci e le ombre di diverse tinte.

 

Di Nene