Riga per capelli: come e quale fare

0
27
fonte: www.pinterest.it

Ogni taglio di capelli ha bisogno di un punto di riferimento, per essere realizzato e questo è dato dalla riga: in base a come vengono tagliati i capelli (in riferimento alla riga), infatti, si avrà un certo effetto piuttosto che un altro, per questo è importante capire qual è quella giusta per noi.

Riga centrale

fonte: www.pinterest.it

La classica riga centrale, dritta e ordinata, ha la capacità intrinseca di conferire al volto una certa simmetria, per questo è valorizzata da frangette e ciuffi laterali.

Riga laterale

fonte: www.pinterest.it

Un viso ordinario che voglia farsi notare, non opta per una riga centrale e un taglio simmetrico, piuttosto azzarda con un haircut più dinamico e sbarazzino, che si accosta bene con una riga laterale.

fonte: www.pinterest.it

Se volete un look più aggressivo, potete spingere la riga al limite della tempia, lasciando una cascata di capelli scendere vaporosa, su un lato.

Riga a Zig-zag

fonte: www.pinterest.it

Per una acconciatura alternativa, giovanile e di stile, vi consigliamo una riga spezzata, a zig-zag, magari da accostare ad uno street-look o con un outfit casual.

Niente riga

fonte: www.pinterest.it

Per gli sprezzanti dell’ordine, la riga non è un obbligo: il messy-style va sempre più di moda e, tirare i capelli all’indietro senza rispettare alcuna riga, conferisce un tocco spontaneo e dinamico al vostro look.

Se vi riesce difficile mantenere indietro i capelli, senza l’aiuto di forcine, provate con un po di cera o del gel fissante.

Previous articleOcchi brillanti per un Capodanno perfetto
Next articleTerminazioni alternative per le trecce alla francese