Piega Mossa con un calzino

0
57
fonte: www.pinterest.it

Andare dal parrucchiere può essere scomodo sia dal punto di vista economico che in termini di tempo, per questo motivo è importante che, nei momenti di necessità, una ragazza sappia come provvedere a una piega da fare a casa, in solitario.

Se amate le beach waves e le chiome ondulate, vi spiegheremo in breve come realizzarle in una notte di riposo, con solo dei calzini.

fonte: www.donnemagazine.it

Esistono molteplici varianti per ondulare i capelli con le calze spagliate che albergano nei nostri cassetti, ma ne descriveremo tre, molto facili e intuitivi.

Onde Grandi

In maniere molto semplice, è possibile realizzare una chioma mossa, con onde ampie che si stringono verso la fine. Si inizia realizzando una coda alta, non troppo stretta, poichè andrà tenuta tutta la notte. Prendendo un calzino di spugna, di quelli lunghi indossati con le sneakers, lo si apre sulla punta. A questo punto si infilano i capelli, inumiditi, nel calzino, che verrà richiuso arrotolandosi su se stesso, trattenendo i capelli in una sorta di chignon. I capelli si asciugheranno per tutta la notte, prendendo la forma ondulata, che si otterrà al mattino, quando verrà rimosso il calzino. A questo punto i capelli possono essere uniformati con una spazzola oppure definiti con della spuma.

fonte: www.pinterest.it

Per onde più strette, è possibile dividere la testa in più sezioni e fare la stessa procedura su ogni ciocca.

Capelli Mossi

Se non vi va di sprecare calzini, potete sempre usarli interi: dividendo la testa in sezioni, si infila ogni ciocca (sempre inumidita) all’interno di un calzino, in maniera disordinata, grossolana e si fissa il tutto con un elastico, alla radice dei capelli.

fonte: www.pinterest.it

Una volta che tutte le ciocche sono state rinchiuse nel loro “sacchetto”, le si lascia asciugare tutta la notte; quando al mattino verranno tolti elastici e calzini, si avrà una piega mossa voluminosa e naturale, che si potrà fissare con della spuma o un po di lacca.

Onde Strette

fonte: www.creativo.media

Utilizzando più calzini, posti parallelamente alla lunghezza dei capelli, si arrotolano le ciocche umide attorno a questi e si fermano con un elastico, sulla parte finale. Più ciocche possono arrotolarsi attorno ad un unico calzino, come fosse un lungo bigodino. I capelli, dopo essersi asciugati tutta la notte, prenderanno la forma di morbide onde: strette e resistenti.

fonte: www.pinterest.it

Queste due tecniche vi permetteranno di ottenere l’equivalente casereccio di una messa in piega: nel primo e nell’ultimo caso, capelli mossi più ordinati e precisi, mentre, nel secondo, delle caotiche onde naturali.

Previous articleLe accattivanti onde mal riuscite del Bend Blowout
Next articleLaminazione per le ciglia: un trattamento che rigenera lo sguardo